EMDR ed età evolutiva

Nell'EMDR la patologia è considerata come il risultato di informazioni immagazzinate nel nostro cervello in maniera non funzionale.

I ricordi legati alle esperienze passate negative e traumatiche, soprattutto quelle relative ai primi anni di vita, possono diventare fonte primaria di disagio.

Quando tali esperienze negative e traumatiche riguardano i bambini tutto diventa più problematico. 

I bambini sono per loro natura molto più vulnerabili degli adulti e la loro scarsa competenza ad elaborare quanto accaduto non permette loro di avere una visione equilibrata della vita e di loro stessi.

Per questo, qualsiasi esperienza in cui il bambino sperimenti oppressione, paura o dolore, insieme ad una sensazione d'impotenza può essere considerata un trauma infantile.